Mancano meno di due mesi alla partenza della seconda edizione dell’Italian Challenge 2018 e gli obiettivi che l’organizzazione di Mirco Urbinati si era prefissata sono stati quasi tutti centrati con molti partecipanti provenienti anche dall’estero – compresa la lontanissima Corea. Ad oggi circa 80 persone hanno confermato la loro presenza e le iscrizioni chiuderanno una volta raggiunto il limite massimo imposto di 100.

E proprio in questi giorni arriva un’altra conferma per il collaudato gruppo di Urbinati e cioè la presenza , per il secondo anno, della Casa costruttrice Benelli Moto, Casa italianissima di produzione nata nel 1911 e dal 2005 sotto il controllo del gruppo industriale cinese, Qjian Jiang. La Benelli ha nuovamente deciso di confermare la sua presenza con due TRK 502.

L’evento, previsto dal 22 al 26 maggio vedrà al via, insieme ai partecipanti, due modelli di TRK 502 che affronteranno tutto lo splendido itinerario messo a punto in questi mesi da Mirco Urbinati e dal suo staff. Ovviamente si tratta di una prova su strada ed il percorso sarà ancora una volta un ottimo banco di prova per le ultime nate in casa Benelli che tanto successo ed ammirazione stanno riscontrando sul mercato. A guidarle Stefano Urbinati e Fabrizio Romanelli che affronteranno le 4 tappe, da Misano Adriatico (RN), città di partenza, a Maratea (PZ), sede di arrivo fra tornanti, strade scorrevoli – poche – e di montagna, sentieri e anche un bel po’ di fondo naturale. Un totale di 1500 chilometri che impegneranno tutti i partecipanti, comprese le Benelli TRK 502. Già nel 2017, in occasione della prima edizione dell’Italian Challenge, la Casa pesarese aveva affiancato due moto alla carovana della manifestazione scoprendone con piacere le doti di grande maneggevolezza e guidabilità.

L’immagine della Benelli ovviamente accompagnerà tutta l’iniziativa con uno stand dedicato all’interno del Village allestito in partenza ed arrivo: le due bicilindriche verranno esposte per farsi conoscere meglio e nel dettaglio anche dal pubblico, oltre che dai partecipanti che se le ritroveranno fianco a fianco, strada facendo.

L’Italian Challenge 2018 partirà da Misano Adriatico la mattina del 23 maggio per raggiungere la sera stessa Campo Imperatore in Abruzzo e ripartire il giorno dopo alla volta di Campitello Matese in Molise. Il 25 la carovana raggiungerà Paestum in Campania e da lì si trasferirà a Maratea (Pz) che anche questa volta accoglierà a braccia aperte il traguardo finale dell’evento il 26 maggio. L’Italian Challenge conferma anche quest’anno le sue caratteristiche di viaggio attraverso l’Italia più sconosciuta, su strade secondarie, poco battute, talvolta in asfalto, ma altrettanto spesso in cemento.

Basato su un itinerario disegnato dall’organizzazione di Urbinati coadiuvata dal Moto Club Strade Bianche in Moto, l’Italian Challenge è aperto a moto da enduro stradali, non troppo esasperate, e da viaggio e le classi ammesse saranno la H1 “Historic” che comprende tutte le moto immatricolate prima del 1988; la S1 “Squadre”con tre piloti iscritti per lo stesso team e la A1 “Turismo” dove sono ammessi tutti i veicoli a due ruote da Turismo ed Enduro con peso superiore ai 150 kg. Una classifica accompagnerà l’evento quest’anno, riservata a coloro che riusciranno a seguire perfettamente la traccia dell’organizzazione, nel senso di chilometri percorsi su ogni singola tappa  e in totale.

I primi tre classificati verranno premiati nella bellissima cornice della cittadina di Maratea, unica della Basilicata affacciata sul Mar Tirreno.

Ma la classifica non deve spaventare, è solo un gioco! Questo bellissimo viaggio FMI Discovering a terreno misto (off e asfalto secondario) di 4 giorni a tappe sarà l’occasione per scoprire l’Italia e godersela a pieno: guida, buon cibo, foto, turismo…un inizio di stagione di viaggi in mototurismo all’insegna della scoperta e della gioia.

Please follow and like us: